I cuochi - 5 stelle al Dine & Wine Festival 2017
Filip Langhoff | Restaurant ASK
Food by Filip Langhoff | Restaurant ASK Helsinki
Dieter Koschina | Vila Joya Portugal
Food by Dieter Koschina | Vila Joya Portugal
Gerhard Wieser | Trenkerstube
Food by Gerhard Wieser | Trenkerstube
Michael Graf Göess-Enzenberg | Azienda Manincor
EVO Destillati
Sommelière Michaela Mair
Stefan Rottensteiner - Wagyu Alto Adige
Azienda Ansitz Waldgries
I cuochi dell'anno scorso - Matthias Bernwieser, Richard Rauch, Gerhard Wieser

Sapori internazionali di gran classe

Il Dine & Wine Festival è il tradizionale momento clou in Alto Adige dedicato ai buongustai e agli edonisti. In questa occasione, la cultura gastronomica internazionale viene celebrata come in nessun altra parte del mondo. Appassionati rappresentanti delle rispettive regioni e straordinari maestri creativi - i migliori chef e produttori di vino - una volta l’anno si trovano all’Hotel Castel per deliziarVi con la loro arte culinaria. GodeteVi questa esperienza sublime di gran classe.

Dine & Wine 2017

Sotto lo slogan "La varietà di Europa sul piatto" cucinono al 15. Dine & Wine Festival 2017 dal 2.- 6. Novembre, tre cuochi provenienti da tre paesi europei.

L’Inizio ha fatto il cuoco scandinavo Filip Langhoff del ristorante ASK di Helsinki. Il giovane cuoco stellato convince con i suoi piatti puristici per i quali utilizza principalmente prodotti naturali di aziende agricole biodinamiche.

Con il suo grande amore per i prodotti e con la sua creatività inesauribile, Dieter Koschina l’ha fatto tra i cuochi TOP50 in tutto il mondo. Il cuoco con 2 stelle Michelin vive e cucina a Portogallo da oltre 25 anni al ristorante Vila Joya.

La terza serata era  tradizionalmente sotto i segni domestici e così quest'anno, il nostro cuoco a due stelle Gerhard Wieser cucinava la cena di gala finale al festival. La sua grande passione per la cottura e la sua volontà l’hanno reso uno dei migliore cuochi in tutta l'area alpina.

Per la prima volta, il Dine & Wine Festival aveva una quarta serata. Ma a differenza delle tre serate gala, invitavamo a un Flying buffet con una piccola festa di cucina. Una conclusione soddisfacente e gioiosa, diretta dal nostro chef.

Partecipate al Dine & Wine Festival 2018 e festeggiate con noi il 16. Dine & Wine Festival dal 4.11. al 08.11.2018. In questa pagina troverete, a partire da agosto, informazioni dettagliate sul programma nonché sugli chef e sui produttori di vino partecipanti.

Vi aspettiamo!

>>>> CLICCA QUI e scarica la brochure dell' evento! <<<<

Gli chef degli anni passati

Christian Bau (2006)
"Victor's Gourmet-Restaurant Schloss Berg" di Nennig (D)
3 stelle Michelin, 4 cappelli (19,5 punti) nella Guida Gault Millau.

Sophie Bise (2005)
"Auberge du Père Bise" di Talloires (F)
1 stella Michelin, 3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau.

Enrico & Roberto Cerea (2013)
"Da Vittorio" di Bergamo (I)
3 stelle Michelin.

Massimo Bottura (2010)
"Osteria Francescana" di Modena (I)
2 stelle Michelin, 6° miglior cuoco del mondo (San Pellegrino).

Martin Dalsass (2004 & 2012)
Ristorante "Santabbondio" di Lugano (CH)
1 stella Michelin, 3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau, cuoco dell’anno 1995.

Thomas Dorfer (2015)
Restaurant "Landhaus Bacher" di Mautern (A)
3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau, cuoco dell’anno 2009.

Didi Dorner (2009)
Ristorante “Landhaus Steinach” di Stainach (A)
1 stella Michelin, 3 cappelli (17 punti) nella Guida Gault Millau, miglior newcomer 2009.

Irma Dütsch (2005)
Saas Fee (CH)
1 stella Michelin, 3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau, miglior chef della Svizzera.

Monste Estruch (2009)
Ristorante “El Cingle” di Vacarisses nei pressi di Barcellona (E)
1 stella Michelin.

Gennaro Esposito (2007 & 2012)
Ristorante “Torre del Saracino” di Napoli (I)
2 stelle Michelin

Dieter Koschina (2017)
Restaurant "Vila Joya" in Algarve (PT)
2 stelle Michelin, Position 22 on the World's 50 Best Restaurant list

Eduard Hitzberger (2003)
Hotel Ristorante “Paradies”di Ftan (CH)
2 stelle Michelin, 4 cappelli (19 punti) nella Guida Gault Millau.

Christian Lohse (2004)
Ristorante “Fischers Fritz” di Berlino (D)
2 stelle Michelin, 3 cappelli (17 punti) nella Guida Gault Millau.

Bert Meewis (2011)
Ristorante “Slagmolen” di Opglabbeek (B)
2 stelle Michelin, 3 cappelli (17 punti) nella Guida Gault Millau.

Silvio Nickol (2011)
Silvio Nickol Ristorante Gourmet “Palais Coburg” di Vienna (A)
1 stella Michelin, 3 cappelli (17 punti) nella Guida Gault Millau.

Giancarlo Perbellini (2008)
Ristorante “Perbellini” di Isola Rizza nei pressi di Verona (I)
2 stelle Michelin.

Richard Rauch (2016)
Ristorante “Steira Wirt” di Trauttmannsdorf (A)
3 cappelli (17 punti) nella Guida Gault Millau, cuoco dell'anno 2015.

Michel Rochedy (2015)
Restaurant „Le Chabichou“ di Courchevel (F)
2 stelle Michelin.

Thorsten Schmidt (2010)
“Malling & Schmidt” di Ahrus (DK)
1 stella Michelin.

Geir Skeie (2013)
“Brygga11” di Stord, Fiskabutikk & Standefjord (NOR)
Vincitore Bocuse d’Or 2008 & 2009.

Martin Sieberer (2007)
Ristorante “Paznaunerstube” nell’Hotel Trofana Royalin di Ischgl (A)
1 stella Michelin, 3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau, cuoco dell’anno 2000.

Gaetano Trovato (2006)
Ristorante “Arnolfo” di Colle di Val d’Elsa nei pressi di Siena (I)
2 stelle Michelin.

Gerhard Wieser (tutti gli anni)
Ristorante gourmet “Trenkerstube” dell’Hotel Castel (I)
2 stelle Michelin, 3 cappelli (18 punti) nella Guida Gault Millau.

Filip Langhoff (2017)
Ristorante „ASK“ in Helsinki (FL)
1 stella Michelin

Joachim Wissler (2008)
Ristorante “Vendome” di Bergisch-Gladbach (D)
3 stelle Michelin, 4 cappelli (19,5 punti) nella Guida Gault Millau, cuoco dei cuochi (FAZ).

Jörg Wörther (2003)
Ristorante “Schloss Prielau” di Zell am See (A)
4 cappelli (19,5 punti) nella Guida Gault Millau, chef del decennio.

Matthias Bernwieser (2016)
Ristorante “Ylajali” di Oslo (N)
Vincitore "Junge Wilde 2015" (Rolling Pin).

(Informazioni valide per il rispettivo anno dell’evento)


I produttori di vino degli anni passati

Azienda Vinicola Bruno Giacosa (2005)
Azienda Vinicola Ca’ del Bosco (2006)
Azienda Vinicola di Nadia Zenato (2005)
Azienda Vinicola Fontodi (2006)
Azienda Vinicola Lantieri (2006)
Azienda Vinicola Planeta (2006 & 2012)
Ansitz Waldgries (2017)
Bellavista (2011)
Brennerei Ortler (2015)
Bruna Giacosa (2005)
Burggräfler Kellerei (2007)
Cantine Ferrari (2009)
Castello di Monsanto (2005)
Cerretto (2017)
Château Giscours (2004)
Château Haut Bailly (2004)
Daniela Kramberger – Visp (2005)
Dominique Giroud - Sion (2005)
Donnafugata (2004)
Elena Walch (2005 & 2012)
F. & D. Giroud (2005)
Fattoria La Massa di Giampaolo Motta (2007 & 2012)
G. B. Bertani (2008)
Giroud – Mayen de Chamosou (2005)
Glögglhof (2009)
Gross (2010)
Hartmann Doná (2009)
Heyl zu Herrnsheim (2011)
Kellerei Schreckbichl (2003)
Kellerei St. Michael-Eppan (2003 & 2012)
Kellerei Terlan (2003 & 2008)
Kellerei Tramin (2010)
Klosterkellerei Neustift (2017)
La Spinetta (2009)
Manincor (2004, 2012 & 2017)
Martin Gojer (2016)
Masciarelli (2011)
Meraner Kellerei (2007)
Passopisciaro (2014)
Peter Dipoli (2015)
Peter Sölva & Söhne (2016)
Petra (2011)
Plattner Waldgries (2003)
Pojer & Sandri (2014)
Privatkellerei J. Mayer Unterganzer (2003)
Sektkellerei Arunda (2003)
Sepp Moser (2007)
St. Antony (2011)
Tenuta Argentiera (2016)
Tenuta Casanova di Neri (2010)
Tenuta di Trinoro (2014)
Tenuta dell’Ornellaia (2008)
Tenuta Monfalletto (2010)
Tenuta Valgiano (2009)
Tenute Loacker (2009)
Thomas Niedermayr (2016)
Van Volxem (2008)
Vinaioli Simcic Salko & Marjan (2007)
Weingut Falkenstein (2009)
Weingut Frauwallner (2016)
Weingut F.X. Pichler (2015)
Weingut Garlider (2014)
Weingut Hack-Gebell (2009)
Weingut J. Hofstätter (2008)
Weingut Jermann (2015)
Weingut Köfererhof (2006 & 2012)
Weingut Kornellhof (2006)
Weingut Kränzel (2007)
Weingut Pacherhof (2006)
Weingut Scharl (2016)
Zuani (2008)